I Consigli di Amiche Api

"Consigli al Consumatore"

Da studi ultimamente condotti si è appurato che la consumazione di un cucchiaio di miele ogni mattina dà vigore per tutta la giornata.
 L'assunzione quotidiana di miele puro e naturale procura energia, benessere e salute.

Hai mai usato del miele per dolcificare le bevande?
Ecco alcune ricette

Bibita al miele

Versare dell'acqua fresca in una brocca di vetro, aggiungere tre cucchiaiate di miele e tre di aceto purissimo e rimescolare il tutto. Questa bevanda è straordinariamente dissetante.

Spremuta di limone al miele

Un abbondante cucchiaio di miele liquido in un bicchiere di acqua non ghiacciata e il succo di un quarto di limone.

The freddo al miele

Un abbondante cucchiaio di miele liquido in una tazza di the freddo e il succo di mezzo limone.

Latte e miele

Incontestabile è l'efficacia del latte e miele contro la tosse, mal di gola, catarri e altri disturbi. Una buona tazza di latte bollito addolcito con miele, per tre o quattro sere prima di andare a letto toglie i disturbi predetti. Se il troppo dolce vi è sgradevole, aromatizzate con alcune gocce di succo di limone o d'arancio.

E come ingrediente genuino negli spuntini?
Alcuni Spunti..

Su fette di pane freddo

Ottima è una crema ottenuta mescolando con la spatola, volumi uguali di miele solido con burro fresco su una fetta di pane.

Con la frutta cotta

Due cucchiaini di miele dolcificano gradevolmente una porzione di frutta cotta. Inoltre, il tenue potere lassativo del miele si aggiunge a quello della frutta cotta.

Dessert al miele

Alla fine dei pasti un cucchiaino di miele su di un biscotto o crostino di pane costituisce un ottimo dessert che facilita la digestione attenuando o eliminando la pesantezza e la sonnolenza del dopo pasto.

Yogurt al miele

Condire un vasetto di yogurt con un cucchiaio di miele ed un cucchiaio di fragole o mirtilli, o frutta che si preferisce. Questo modo di condire lo yogurt è molto gustoso e nutriente.

Usa il miele come cura naturale

Fegato

Un cucchiaio tutte le sere prima di coricarsi, sciolto in un po’ d'acqua.

Disturbi intestinali

Un cucchiaio da caffè in mezzo bicchiere d'acqua dopo i pasti.

Ulcera

Un cucchiaio da cucina di miele al mattino e uno alla sera prima di coricarsi, sciolto in mezzo bicchiere di acqua.

Malattie del cuore

Tre cucchiai da cucina sciolti in mezzo litro d'acqua, in qualsiasi ora della giornata.

Quali parti dell’organismo traggono beneficio dal consumo del miele?

Vie respiratorie

Il miele svolge un’azione decongestionante e calmante della tosse.

Muscoli

Il miele consente aumento della potenza fisica e della resistenza.

Cuore

Il miele opera sull’azione cardiotropa.

Fegato

Il miele ha un’azione protettiva e disintossicante.

Apparato digerente

Il miele protegge, stimola e regola l’apparato.

Reni

Il miele svolge azione diuretica.

Sangue

Il miele aiuta a combattere l’anemia.

Ossa

Il miele aiuta nella fissazione del calcio e del magnesio.

La composizione media del miele
Alcune specifiche tecniche

Cosa contiene il nostro miele

Acqua: 17,70%
Levulosio: 40,50%
Destrosio: 34,02%
Saccarosio: 1,90%
Destrine: 1,51%
Sostanze Minerali: 0,18%
Altre Sostanze: 4,19%

Potassio, cloro, zolfo, calcio, sodio, fosforo, magnesio, silicio, ferro, manganese, rame.

Granuli di polline, cera proteine e aminoacidi, sostanze coloranti, sostanze aromatiche, alcool superiori, maltosio, enzimi.

Vitamina A - Vitamina B1 (Tiamina) - Vitamina B2 (Riboflavina) - Vitamina B6 (Piridossina) - Biotina - Acido Folico - Acido Nicotinico - Acido Pantotenico - Vitamina C (Acido ascorbico).

Ogni Kg di miele equivale a

  • N° 3.000 calorie c.

  • Kg 1,8 di carne

  • Kg 12 di legumi freschi

  • Kg 5 di latte puro
  • 
Kg 1,2 di formaggio

  • Kg 11 di patate
  • 
Kg 5 di pane
  • 
N° 36 uova
  • 
N° 28 banane
  • 
N° 38 arance

ATTENZIONE - IMPORTANTE!

La cristallizzazione del miele avviene per processo naturale, per riaverlo liquido è sufficiente riscaldare il vaso a bagnomaria senza superare i 45 gradi centigradi. Conservare in luogo fresco ed asciutto e possibilmente all'oscuro.

La composizione media del miele
Alcune specifiche tecniche

Il miele da noi prodotto è un alimento assolutamente naturale, esso rappresenta il risultato della trasformazione nel sacco melario, del nettare dei fiori ad opera di sostanze enzimatiche prodotte nelle ghiandole labiali ed ipofaringee dall'ape operaia. Per poter preparare 100 grammi di miele l'ape deve visitare circa un milione di fiori. Il miele può essere poliflora cioè ottenuto da nettare di varie specie vegetale o monoflora ottenuto dal nettare di una sola specie vegetale. Il dolce nettare viene portato nel nostro laboratorio, smielato e dopo averlo fatto maturare negli appositi contenitori viene invasettato dalla dosatrice in vasetti di vetro sterili senza l'aggiunta di nessun ingrediente artificiale. Inoltre il nostro miele non viene sottoposto a nessun trattamento termico cioè più precisamente non viene riscaldato, altrimenti si rischierebbe la perdita di tutti i suoi principi attivi quindi la sua cristallizzazione, o solidificazione, è naturale. Il miele non ha controindicazioni, può essere consumato da qualsiasi individuo, sia bambino che adulto, è poco calorico, e va bene per le diete. Il miele non ha una scadenza precisa perché se conservato in luogo asciutto e fresco, conserva le sue proprietà a lungo. Nei nostri vasetti, nonostante tutto, potete notare l'anno di scadenza per una vostra maggiore tranquillità.

Vi informiamo che il nostro laboratorio osserva scrupolosamente il metodo di disinfezione H.A.C.C.P.